Il nuovo sistema di istruzione degli adulti prevede che i percorsi di istruzione siano organizzati in modo da consentire la personalizzazione del percorso sulla base di un Patto formativo Individuale definito previo riconoscimento dei saperi e delle competenze formali, informali e non formali posseduti dall’adulto.

La definizione del Patto formativo individuale è compito della Commissione patti formativi.

Il Patto rappresenta un contratto condiviso e sottoscritto dall’adulto, dalla Commissione, e dal Dirigente del CPIA e, per gli adulti iscritti ai percorsi di secondo livello, anche dal dirigente scolastico dell’istituzione scolastica presso la quale sono incardinati i suddetti percorsi; con esso iene formalizzato il percorso di studio personalizzato (PSP) relativo al periodo didattico del percorso richiesto dall’adulto all’atto dell’iscrizione

Il Patto viene definito ad esito della procedura di riconoscimento dei crediti - articolata nelle tre fasi di identificazione, valutazione, attestazione - di cui Il Patto contiene i seguenti elementi minimi:

  • dati anagrafici;
  • il periodo didattico del percorso al quale è iscritto l’adulto;
  • l’elenco delle competenze riconosciute come crediti ad esito della procedura di individuazione, valutazione e attestazione;
  • il monte ore complessivo del PSP ( pari al monte ore complessivo del periodo didattico al quale è iscritto l’adulto sottratta la quota oraria utilizzata per le attività di accoglienza e orientamento –pari a non più del 10% del monte ore medesimo - e quella derivante dal riconoscimento dei crediti, pari comunque ad una misura non superiore a quella stabilita dalla Commissione);
  • il quadro orario articolato per singole competenze con le relative quote orario;
  • il piano delle uda relative alle competenze da acquisire ad esito del PSP, con l’indicazione di quelle da fruire a distanza e la tipologia di prove di verifica ai fini della valutazione;
  • l’indicazione della durata della fruizione del PSP (uno o due anni scolastici);
  • la firma della Commissione, del dirigente scolastico del CPIA e dell’adulto; la data e il numero di registrazione.

Per l’adulto iscritto ad uno dei periodi didattici dei percorsi di secondo livello, la Commissione invia alle istituzioni scolastiche presso le quali sono incardinati i suddetti percorsi, ogni informazione utile per il perfezionamento del Patto medesimo che viene sottoscritto anche dal dirigente scolastico delle suddette istituzioni. Al Patto viene allegato il Certificato di riconoscimento dei crediti per la personalizzazione del percorso.